}

mercoledì 28 maggio 2014

Breathless

Sono giornate burrascose, le mie.
Fagocitata letteralmente dai pensieri che, in maniera incessante ed inclemente, non lasciano respiro.
Fatico a stare dietro a tutto perché sono ingombranti da non lasciarmi spazio.

Vorrei non fare nulla, lasciarmi andare al niente più assoluto.
All’apatia che segue un momento burrascoso.
La quiete dopo la tempesta. Ma... non posso.
Eppure, sembra che lo stia facendo!

Nemmeno la mia prossima partenza - per Bologna prima e per Roma poi - ormai vicina, mi dà la gioia che, in altri momenti mi darebbe.
Mancano tre giorni e non ho nemmeno tirato fuori la valigia. E' anche vero che la valigia, solitamente, la preparo la sera prima della partenza, ma, stavolta, non ho nemmeno proprio pensato a cosa potrebbe servirmi (non dico a Bologna, dove bene o male, ho l'essenziale) a Roma.

Tutto sembra andare contro la mia natura attuale:

  • non ho ancora preparato un elenco del contenuto della valigia;
  • non ho organizzato la settimana a TR, invitando amici a cena, o andando a trovare amici che non vediamo da tanto;
  • TR mi ha proposto un giorno in moto a visitare un posto nuovo e mi ha chiesto di pensare a dove andare e io non ho voglia di pensarci, nonostante sia matta per i viaggi in moto;
  • mia mamma mi chiede se voglio portare, a TR, limoni, biscotti e quant'altro ed io rispondo categoricamente: "No!!!" e chiudo.

Il mio desiderio di non parlare con nessuno, la mia voglia di non fare un caxxo, sono più forti di qualsiasi altra cosa, persino della voglia di cucinare, che, solitamente, nei momenti più tristi e bui, non è mai mancata.
Piuttosto le crostate mi vengono meglio quando sono incazzata. TR ne sa qualcosa.


Silenzio e respiro.

Ecco di cosa avrei bisogno in questo momento.
Mi accorgo che non riesco a respirare e a dormire bene.
Non riesco a quietare l’anima.
Sono tesa, tesissima e, alle volte, mi dò fastidio da sola.

Ma è così e non posso cambiare le cose. Magari potessi farlo. Magari davvero…

Una cosa, però, l'ho pensata e l'ho fatta: 
ho fatto una cernita tra i calzini senza buchi, da mettere in valigia! 

Non ridete. Quelli coi buchi li ho messi da parte per rammendarli!

3 commenti:

  1. Direi un buon punto di partenza...................

    RispondiElimina
  2. Cioè tu quando sei incazzata riesci a *fare* qualcosa? Io devo trattenermi per non distruggere tutto quello che ho sottomano!!!

    RispondiElimina
  3. E' tutto giustificato, e' tutto permesso, prenditi il tempo che ti serve per pensare, riflettere e se non lo vuoi fare, non devi!!!! Riposa la mente, cerca di passare più tempo con chi vuoi bene, saranno loro a ridarti la voglia di fare, di pensare, di reagire... baci

    RispondiElimina